PayPal è uno dei più noti e affidabili servizi di pagamento elettronico online.

Da quando tale strumento ha aperto le porte alle criptovalute, sul finire dello scorso anno, l’integrazione tra l’ecosistema delle valute digitali e quello di PayPal è divenuto ancora più forte, generando interessanti margini di utilità per tutti coloro i quali desiderano comprare Ethereum.

Ma come comprare Ethereum con PayPal? Quali sono le principali modalità? E quali i costi?

In questa breve guida cercheremo di scoprirlo in modo chiaro e diretto, soffermandoci in particolar modo su:

  • come comprare Ethereum con il sito PayPal
  • come usare PayPal per comprare Ethereum con gli exchange
  • se e come puoi fare trading di Ethereum sui broker CFD con PayPal
  • quanto costa!

Ti consigliamo pertanto di ritagliarti qualche minuto utile e continuare a leggere: alla fine di questa guida avrai tutte le informazioni più utili per acquisire una piena consapevolezza su questo argomento.

Comprare Ethereum sul sito PayPal

Cominciamo subito con il ricordare che puoi comprare Ethereum direttamente sul sito PayPal.

Come anticipavamo qualche riga fa, la società ha infatti aperto ai propri clienti la possibilità di effettuare delle operazioni di compravendita delle criptovalute, al fine di rendere le valute digitali come Bitcoin e Ethereum un mezzo di pagamento facilmente diffuso e utilizzabile in tutto il mondo.

Proprio per questo motivo alla fine del 2020 la società aveva annunciato il lancio di una sezione di scambio criptovalutario, aprendo poi le porte per un prossimo exchange peer-to-peer.

Ma come fare?

Il percorso è abbastanza semplice. Per comprare Ethereum sul sito PayPal devi infatti:

  • avere un account abilitato a PayPal Cash
  • accedere alla sezione Crypto
  • selezionare Ethereum e seguire le istruzioni a video.

Così facendo, potrai acquistare la criptovaluta desiderata e vederla valorizzata sul tuo conto.

Tuttavia, c’è una notizia non certo marginale che spegnerà il tuo entusiasmo: sebbene PayPal abbia annunciato l’intenzione di aprire a questa opportunità di compravendita in buona parte dei mercati in cui è operante, per il momento solamente i residenti negli Stati Uniti possono acquistare Ethereum con PayPal.

Naturalmente, niente ti vieta di ritornare sul sito di PayPal periodicamente e verificare se anche l’Italia sia stata o meno inserita tra i Paesi che permettono tale transazione. Dal canto nostro, aggiorneremo questa guida non appena sarà possibile compiere questa operazione.

Investire in Ethereum sui broker che supportano PayPal

Naturalmente, il fatto che al momento in Italia non sia possibile procedere con l’acquisto di Ethereum direttamente sul sito di PayPal, non sta certamente a significare che tu non possa comunque utilizzare questo servizio per poter comprare la criptovaluta o investire su di essa.

Cominciamo proprio da questa seconda opportunità.

Come noto, i broker CFD sono servizi di trading che consentono di investire in criptovalute in modo pratico, rapido e conveniente.

Gli investitori che scelgono queste piattaforme di norma lo fanno perché sono prevalentemente interessati all’aspetto speculativo dell’impiego in criptovalute, considerato che nella gran parte dei casi i broker CFD non consentono di acquistare la criptovaluta, ma solamente legare il valore della criptovaluta a quello del contratto per differenza che si può comprare e vendere in un clic.

Semplifichiamo il tema, rimandando poi ad altri nostri articoli ulteriori spunti di approfondimento.

Quando investi online su Ethereum con un broker CFD non stai acquistando effettivamente la criptovaluta. Stai invece aprendo una posizione tra te e il broker (un contratto per differenza), il cui valore sarà legato al prezzo della criptovaluta.

Dunque, si tratta di un modo utile per investire in Ethereum se vuoi speculare sulle variazioni di prezzo della criptovaluta, ma non certamente di un modo utile per acquistare criptovaluta e conservarla nel tuo wallet.

Certo, potresti anche obiettare che alcuni broker, effettivamente, ti permettono anche di acquistare criptovaluta (è il caso di eToro). Tuttavia, nella generalità dei casi, quel che avviene quando si usa la piattaforma di un broker CFD, è quel che sopra abbiamo cercato di riassumere.

Ciò premesso, puoi usare PayPal per poter ricaricare il tuo conto di trading sul broker e, dunque, utilizzare quel saldo per poter aprire e chiudere posizioni CFD Ethereum.

Uno di questi è eToro: il broker ti permette di effettuare operazioni di ricarica del saldo del tuo conto di trading con PayPal con un minimo di 200 euro. Non vengono applicati costi di ricarica.

Anche altri broker hanno un approccio simile, modificando invece solamente il valore del deposito minimo da rispettare. Per esempio, AvaTrade può permettere di effettuare operazioni di trasferimento di denaro da PayPal al tuo conto di trading per almeno 100 euro, mentre FXTB lo fa a partire da 250 euro.

Comprare Ethereum sugli exchange con PayPal

Un discorso tecnicamente simile – ma molto diverso nella sostanza – è legato alluso degli exchange.

Come più volte abbiamo ricordato su questo sito, gli exchange sono delle piattaforme di scambio che ti permetteranno di entrare in reale possesso della criptovaluta che desideri (in questo caso, Ethereum).

Dunque, utilizzando gli exchange per acquistare Ethereum, la criptovaluta che avrai acquistato sarà riposta in un wallet, un portafoglio elettronico nel quale poter conservare le chiavi private fino al momento in cui potrai utilizzarle.

Anche in questo caso, non sfuggirà il fatto che gli exchange che ti permetteranno di comprare Ethereum con PayPal sono davvero molto numerosi, e che ciascuno di essi potrebbe avere costi e modalità di utilizzo diverse tra di loro.

Tra i più noti c’è tuttavia Binance, uno dei leader mondiali nelle criptovalute: sulla sua piattaforma è possibile negoziare Bitcoin, Ethereum e… più di altre 300 criptovalute!

Purtroppo, non si tratta di un servizio molto economico: come avviene con la generalità delle piattaforme di exchange, infatti, gli oneri per l’effettuazione delle operazioni sono piuttosto elevati, e possono essere ridotti utilizzando Binance Coin, ovvero la criptovaluta della piattaforma.

Un’alternativa a Binance, spesso preferita dai neofiti finanziari, è Coinbase. Rispetto a Binance, Coinbase dispone di una gamma di criptovalute molto più contenuta (meno di un terzo), ma il ventaglio di proposte comprende naturalmente tutte le più note valute digitali, Ethereum compresa.

Come comprare Ethereum con PayPal

Chiudiamo la nostra guida su come comprare Ethereum con PayPal con qualche spunto finale. Un breve elenco di azioni che dovrai fare per poter arrivare al tuo obiettivo di disporre di ETH nel tuo wallet!

Valutare se convenga comprare Ethereum

Il primo step che devi fare è capire se sia il giusto momento di comprare Ethereum. Molto dipenderà naturalmente dalle tue esigenze, ma monitorare la quotazione di Ethereum in tempo reale ti darà certamente una gran mano d’aiuto per capire come si sta muovendo la criptovaluta.

Scegliere quanto investire

Il secondo passo è scegliere quanto investire. Non esistono regole precise in questo ambito, poiché molto dipenderà dalla tua strategia finanziaria. Ricorda che investire in Ethereum è pur sempre un’attività rischiosa, e che quindi non dovrebbe certo rappresentare la parte preponderante del tuo portafoglio!

Scegliere dove comprare Ethereum

Nelle scorse righe abbiamo introdotto quali siano le principali alternative che puoi utilizzare per comprare Ethereum o investire su Ethereum. Anche in questo caso la scelta dipenderà dalle tue specifiche valutazioni.

Speriamo che questi brevi spunti ti siano stati utili per capire come comprare Ethereum con PayPal. Ti invitiamo a leggere le altre nostre guide sulle criptovalute per saperne di più!

Il mondo delle Criptovalute è molto complesso, qui su Ethereum-news.it ci impegnamo per offrirti contenuti comprensibili e aggiornati così da aiutarti a capire ciò che accade nell'ecosistema ETH in maniera semplice ed efficace.

DELLA STESSA GATEGORIA

© 2021 Progetto Castero | Tutti i diritti riservati

Il 67% degli investitori perde i propri soldi, considera se puoi permetterti questo rischio