Se sei qui, è perché hai già compreso le potenzialità relative al mercato delle criptovalute. Esso è popolato da valute digitali che, poco a poco, stanno rivoluzionando il settore e… no, ciò non vale solo per i Bitcoin.

Sappiamo che ETHER è tra le crypto più promettenti per i prossimi anni. Ragion per cui è lecito domandarsi: come e quando comprare Ethereum? La risposta è semplice:

  • attraverso exchange di criptovalute (a patto di saperli utilizzare)
  • oppure facendo trading online CFD (molto vantaggioso e con zero spese).

Mai sentito parlare di queste modalità di investimento? Per il momento sappi che qui su Ethereum News stiamo per offrirti un metodo pratico che puoi usare per capire quando comprare Ethereum e come farlo in modo semplice e senza incappare in truffe.

Dove e come comprare Ethereum in sicurezza: pro e contro delle varie soluzioni

La prima faccenda da risolvere riguarda dove e come comprare Ethereum in sicurezza. Si tratta di un argomento fondamentale in queste situazioni, in quanto sai bene che il pericolo delle truffe è sempre in agguato in questo settore.

Acquistare Ethereum in sicurezza: dove e come.

In verità, non c’è bisogno di mostrare eccessive preoccupazioni verso tale problematica: si possono fare delle semplici verifiche per evitare di incappare in situazioni spiacevoli e perdere il proprio capitale ancor prima di acquistare ETH.

Come abbiamo detto, hai a disposizione varie modalità per investire in Ethereum, tra cui:

  • Piattaforme di trading CFD;
  • Piattaforme Exchange.

In entrambi i casi, potrai riscontrare dei vantaggi e degli svantaggi relativi a ciascuna soluzione prettamente di natura soggettiva. Al contempo, dovrai prestare attenzione a dei particolari: prima di tutto, è essenziale operare esclusivamente con exchange e broker di trading CFD autorizzati e regolamentati.

Ciò significa controllare che la piattaforma scelta goda della supervisione di appositi enti di controllo dal calibro internazionale, come la CySEC e la CONSOB per il territorio europeo. Una volta verificata la presenza di licenze, avrai la sicurezza di comprare ETH secondo modalità trasparenti e affidabili.

Inoltre, è bene interessarsi anche ai costi di commissione e all’interfaccia della piattaforma: servizi semplici e intuitivi da utilizzare, con costi accessibili anche a piccoli investitori indipendenti sono la conferma di aver effettuato la scelta giusta per acquistare la crypto del momento.

Acquistare Ethereum con Euro

Una delle possibilità più interessanti di cui disponi per comprare Ethereum è utilizzare la valuta a corso legale del tuo Paese. In sintesi, gran parte degli exchange consentono di acquistare Ethereum con Euro.

Il processo è tanto semplice quanto rapido, soprattutto per i differenti metodi di pagamento attualmente disponibili:

  • Bonifico Bancario;
  • Carta di credito/debito/prepagata;
  • Portafogli digitali.

In effetti, una volta depositato il proprio capitale in EUR, si potrà acquistare il quantitativo corrispondente in ETH. Molto spesso, non bisognerà nemmeno preoccuparsi dei tassi di cambio, in quanto non si tratta di una conversione, ma di un acquisto a tutti gli effetti.

Se si contestualizza l’argomento al trading online, allora il tutto sarà ancora più rapido: sarà sufficiente aprire un conto ed effettuare un deposito minimo in EUR per acquistare ETHER, oppure per vendere allo scoperto ed ottenere ugualmente dei risultati positivi.

Comprare Ethereum con PayPal

Un’ulteriore spinta in avanti per il mercato delle crypto è stata offerta da un colosso storico nel campo dei pagamenti digitali: PayPal, il quale ha reso finalmente disponibile l’acquisto di ETHER, attraverso la creazione di un account PayPal Cash.

Inoltre, puoi decidere di usufruire di acquistare Ethereum usando PayPal semplicemente come intermediario sui vari exchange e sulle piattaforme di trading online (opzioni di cui parleremo a breve).

Comprare Ethereum con PayPal offre diversi vantaggi, tra cui il più importante è la sicurezza e la protezione relativa a tale metodo di pagamento.

Chiunque abbia un account PayPal, può fare transazioni su criptovalute in modo rapido scaricando l’app o utilizzando direttamente il sito ufficiale della società. Queste sono operazioni che grazie a PayPal risulteranno completamente sicure: l’e-wallet, infatti, utilizza un sistema antifrode e offre una copertura sui pagamenti e sugli acquisti.

Un altro motivo per cui comprare Ethereum in questo modo potrebbe essere vantaggioso riguarda i costi davvero bassi: l’apertura dell’account è totalmente gratuita, mentre alle transazioni viene applicata una commissione che non ha alcun peso sul capitale disponibile per i propri investimenti.

Comprare Ethereum con gli exchange

Gli exchange nascono come delle piattaforme online da utilizzare esclusivamente per accedere al mercato criptovalutario, le cui principali caratteristiche sono:

  • Apertura H24;
  • Decentralizzazione.

Comprare Ethereum con un exchange implica, come già affermato, dover prestare particolare attenzione alla sicurezza. Purtroppo, numerosi eventi negativi hanno condotto i traders a riporre meno fiducia in questi servizi per lo scambio di criptovalute, per cui è fondamentale assicurarsi che si scelga una piattaforma valida e professionale.

Inoltre, prima di acquistare ETH mediante tali exchange, c’è un’altra questione da approfondire: le commissioni e i costi applicati alle singole operazioni. Purtroppo, non sempre si tratta di somme accessibili.

Inoltre, sappiamo che le commissioni si basano sui volumi di mercato, quindi risultano essere variabili e imprevedibili, ma bisognerà valutare anche tariffe relative ai depositi/prelievi e ai tassi di cambio.

In conclusione, per quanto siano evidenti gli svantaggi di comprare Ethereum presso una piattaforma exchange, è pur sempre una soluzione da non scartare a priori se si possiede il bagaglio conoscitivo giusto.

Il consiglio è quello di spostare immediatamente la criptovaluta acquistata su un portafoglio esterno, di tipo hardware. In tal modo, si potranno evitare i classici problemi di rischio di hackeraggio tipici degli exchange. Approfondiamo la questione di seguito.

Acquistare Ethereum in banca: è possibile?

“Comprare Ethereum in banca è veramente possibile?”. Quasi sicuramente, si tratta di una domanda che ti sarai posto prima di chiederti quali alternative potessi valutare per accaparrarti delle unità di ETHER.

L’unica risposta attualmente valida è negativa: non si possono comprare Ethereum in Banca, soprattutto per questioni relative alla natura di tali monete digitali. In verità, non si tratta di uno svantaggio che dovrebbe condurre gli investitori a rinunciare alla scelta di acquistare ETh.

Il motivo di tale affermazione è legato alle modalità ormai obsolete e poco accessibili con cui le Banche propongono soluzioni di investimento ai propri clienti: commissioni eccessivamente alte e impossibilità di gestione autonoma del proprio capitale sono dei punti a sfavore di tale scelta.

Per questa ragione, la nostra guida s’incentra anche sulle alternative migliori per comprare Ethereum, soluzioni che, come vedremo offrono accesso anche a strumenti di analisi per capire quando comprare.

Comprare Ethereum con Bitcoin

Una volta che si detiene un wallet Ethereum online, si spalancano diverse porte per ottimizzare i propri investimenti. Infatti, si può comprare Ethereum con Bitcoin, sempre secondo tempistiche rapide e costi abbastanza abbordabili.

In questo caso, dovrai far affidamento ai già citati exchange, oppure utilizzare wallet che consentono di effettuare dei cambi. Naturalmente, per poter acquistare la crypto ETHER utilizzando i BTC dovrai:

  • Acquistare i Bitcoin;
  • Inserirli nel tuo wallet;
  • Effettuare il cambio BTC-ETH.

Si tratta di una scelta più popolare di quanto si possa immaginare, utile soprattutto nei casi in cui gli spread (commissioni) appaiono troppo elevati per utilizzare la propria valuta fiat, oppure se gli exchange non godono di un certo livello di liquidità.

Come ottenere Ethereum in maniera indipendente: il mining

Dopo la popolarità ottenuta dal mining su Bitcoin, sempre più persone hanno tentato di ottenere profitti minando Ethereum, ma cosa significa?

Prima di tutto, dobbiamo analizzare alcuni aspetti di tale crypto: si tratta di una moneta virtuale decentralizzata basata, di recente, sul sistema Proof-of-Work. Tali informazioni si rivelano necessarie in quanto permettono agli investitori di creare Eth in maniera indipendente.

Il mining, dunque, NON è un processo di acquisto di Ethereum, ma di estrazione attraverso complessi calcoli matematici effettuati attraverso la propria infrastruttura hardware.

Nonostante si tratti di una soluzione davvero interessante con cui guadagnare acquistando Ethereum, è probabilmente la meno adatta a principianti: il mining richiede conoscenze pregresse nell’ambito dell’informatica, in quanto c’è bisogno di utilizzare determinati software per estrarre ed inserire le crypto nel book degli ordini, ovvero il registro della Blockchain.

Comprare e trasferire Ethereum: l’importanza di un wallet Ethereum

La criptovaluta Ether, per poter essere conservata e utilizzata necessita, come ogni altra crypto, di un cosiddetto “wallet” dedicato a Ethereum o portafoglio elettronico. Tale strumento sarà l’arma principale con cui acquistare/vendere e conservare ETHER senza preoccuparsi di nulla, in quanto consente la gestione autonoma e sicura del capitale.

Ecco alcuni esempi:

  • Trezor Wallet.
  • Ledger Nano.
  • MyEtherWallet.

Queste sono solo alcune delle tipologie di wallet Ethereum, la più gettonata è di certo il cosiddetto wallet offline. In questo caso, non dovrai affidarti ad alcun intermediario finanziario, in quanto sarà sufficiente scaricare un apposito software.

L'importanza di un portafoglio Wallet per comprare e trasferire Ethereum.

Tuttavia, la procedura potrebbe risultare una scelta abbastanza complessa per chi non ha esperienza nel campo dell’informatica: in situazioni del genere, bisognerà occuparsi in prima persona di tutti gli aspetti che riguardano la protezione del proprio wallet.

Nel caso in cui si trattasse di un’opzione troppo complessa, per i piccoli investitori indipendenti è consigliabile semplicemente aprire un wallet online ed adottare le precauzioni necessarie per proteggere i propri investimenti.

In qualsiasi caso, detenere un wallet con cui conservare o trasferire ETH in totale sicurezza è una scelta quasi obbligata se si intende beneficiare del potenziale insito in una delle crypto più importanti del settore.

A tal proposito, una volta acquistati Ethereum come li si trasferisce o li si scambia con altri utenti?

Trasferimenti e scambi sicuri di Ethereum tra utenti e nel mercato

Ancora una volta, entra in gioco il wallet Ethereum: senza di esso sarebbe impensabile avere l’occasione di trasferire Ethereum ad altri utenti in modo sicuro.

Potrai trasferire ETH da un wallet ad un exchange e viceversa. Oppure anche verso i wallet di altri utenti. Basta scambiarsi gli appositi codici presenti all’interno dei wallet e indicare la quantità di moneta da trasferire.

Naturalmente, anche in questo caso, dovrai valutare la convenienza di tale operazione: molti exchange applicano delle fees, ovvero delle tariffe per il trasferimento.

È possibile comprare Ethereum in maniera anonima?

Il mercato delle criptovalute ha introdotto delle interessanti novità, come ad esempio la possibilità di effettuare transazioni anonime.

Attenzione, è bene chiarire una cosa: sebbene le crypto non vengano sottoposte ad alcun controllo governativo, gli scambi effettuati online vengono ugualmente registrati, per cui è impossibile navigare a carte totalmente coperte.

Nonostante questo, esistono delle opzioni sin dal boom ottenuto dalla protagonista indiscussa del settore (BTC) con cui comprare crypto in maniera anonima.

Nel caso in cui fosse un argomento di tuo interesse, comprare Ethereum in modalità anonima è possibile se:

  • Si utilizza una carta prepagata: esistono diverse carte di credito/debito totalmente legali con cui acquistare ETH senza fornire i propri dati personali, garantendo così l’anonimato della persona che sta effettuando le transazioni;
  • Si acquista mediante un miner: rivolgendosi ad un miner, si potrà comprare un determinato quantitativo di Ethereum non soggetto a transazioni precedenti, mantenendo anche in questo caso, il totale anonimato.

Comprare Ethereum con i CFD: la soluzione più semplice e lucrativa

Dopo diverse opzioni presentate durante la prima parte della guida, è giunto il momento di presentare quella che può essere considerata l’opzione migliore per chi intende comprare Ethereum ai fini di investimento: il trading online CFD.

Questa soluzione è la più accessibile, ma soprattutto potenzialmente molto lucrativa, anche per chi è alle prime armi e dispone di capitali limitati.

La ragione per cui i CFD s’impongono come la decisione migliore per acquistare ETH deriva dalla natura di questi stessi strumenti finanziari derivati. Infatti, funzionano in maniera così intuitiva da semplificare il piano di investimento per ogni operatore: puoi considerarli come dei contratti stipulati con un apposito intermediario finanziario, cioè il broker.

Piuttosto che acquistare direttamente Ethereum (con tutte le difficoltà che comporta) puoi pensare di fare operazioni puramente speculative basate sulle oscillazioni di valore dell’asset.

Con i Contratti per Differenza potrai speculare su Ethereum ciò significa poter acquistare e vendere in pochi click e pochi secondi le quantità di Ethereum che desideri nel tentativo di ricavare profitti dall’operazione.

Questo è il modo migliore per sfruttare sia le oscillazioni al rialzo che al ribasso, anche quelle che si verificano su base giornaliera. Potrai dunque, fare investimenti giornalieri su Ethereum aprendo e chiudendo posizioni a piacimento… Anche al ribasso! Cosa significa?

Con i CFD puoi fare profitti puntando anche sul ribasso della criptovaluta, ti basta aprire una posizione di vendita, quando il valore di Ethereum è in una tendenza al ribasso e chiuderla prima che il prezzo torni a salire.

Dunque, non più solo profitti al rialzo (ovvero quando il prezzo di Ethereum cresce), grazie ai CFD ogni movimento di mercato può essere profittevole. Si tratta del meccanismo della cosiddetta “vendita allo scoperto”.

Comprare Ethereum senza commissioni con i CFD

La popolarità ottenuta dal trading online con i CFD è direttamente correlata alle dinamiche con cui, anche coloro che non hanno esperienza nel settore, possono cimentarsi in un’attività finanziaria a tutti gli effetti.

Il primo ostacolo che è stato finalmente abbattuto è quello relativo ai costi e alle commissioni eccessivi propinati dai tipici e tradizionali servizi di investimento. Infatti, la scelta di un valido broker di trading online CFD conduce all’occasione di comprare Ethereum senza commissioni.

Gli unici fattori da considerare sono:

  • Deposito minimo: è indispensabile depositare un minimo di capitale sul proprio conto, in quanto per acquistare Eth c’è bisogno di una certa quantità di fondi di partenza.
  • Spread: si tratta dell’unica tipologia di commissione trattenuta dalle piattaforme CFD. Su una posizione di 100€, ad esempio, si tratta di pochi centesimi di euro.

In qualsiasi caso, ogni piattaforma prevede agevolazioni e proposte differenti: la soluzione migliore per acquistare Eth a zero spese è valutare in prima persona il broker che sembra avvicinarsi, il più possibile, alle tue esigenze.

Quanto costa comprare Ethereum? Valore di Ether

Nel momento in cui ti chiedi quale sia il valore di Ethereum, entrano in gioco alcune variabili da dover considerare. La valuta virtuale in questione, come ogni prodotto finanziario quotato sui mercati, non ha un costo fisso, ma un prezzo che varia in base a dei fattori specifici.

Infatti, per sapere quanto costa comprare Ethereum dovrai:

  • Consultare un grafico con quotazione ETHER in tempo reale: è l’arma principale da cui conoscere l’andamento della crypto sul mercato;
  • Studiare i market movers: oltre alla solita legge di domanda/offerta che regge tutti i mercati finanziari, esistono degli elementi esterni che causano notevoli variazioni di prezzo, da cui deriva l’estrema volatilità giornaliera a cui è soggetta anche la crypto Eth.

In realtà, una volta appreso il prezzo in tempo reale di Ethereum, dovrai pur sempre calcolare gli spread applicati dalle piattaforme di trading, o le commissioni relative ai volumi degli exchange. Anche queste sono spese da inserire nelle voci di costo nel momento in cui comprerai Ethereum.

Senza dubbio, in quest’ultimo periodo il valore di Ether è incrementato a dismisura, tanto che il numero di coloro che decidono di investire in Ethereum nel 2022 è in costante crescita.

Quando comprare Ethereum?

Dopo aver chiarito il come, è importante approfondire quando comprare Ethereum. Per poter fare delle previsioni corrette attraverso le quali direzionare correttamente le posizioni da aprire, dovrai avvalerti delle due discipline basilari del trading online:

  1. Analisi tecnica: utilizzando degli appositi grafici su cui impostare un time frame e combinare diversi indicatori, si potrà studiare l’andamento dell’asset, così da dedurre i momenti più proficui per acquistare ETH;
  2. Analisi fondamentale: si tratta dello studio di elementi di natura microeconomica e macroeconomica, ovvero dei già citati market movers. Si tratta di uno studio indispensabile per ricavare previsioni di mercato proiettate sul medio/lungo termine.

Il consiglio più diffuso da investitori già affermati nel settore è quello di affiancare lo studio di entrambe le materie: pur essendo due tipologie di analisi differenti tra loro, i risultati ottenibili convergono al punto da offrire una visione più ampia di come Eth si comporterà sul mercato.

Analisi tecnica Eth: come sfruttare le trendline

Sfruttare le trendline per decidere quando comprare Ethereum è, senza dubbio, la soluzione più apprezzata da traders ancora poco abili. In termini semplici, come suggerisce la parola in sé, si fa riferimento a delle linee di tendenza, facilmente tracciabili ed interpretabili, con cui:

  • Definire i livelli di supporti e resistenze;
  • Individuare eventuali cambiamenti nella direzione di un trend.

Per “trend” si intende la direzione prevalente nell’andamento del valore di un bene o titolo sul mercato. In altre parole, quando il valore di un asset cresce stabilmente si parla di tendenza rialzista, quando invece decresce con costanza si parla di tendenza ribassista.

Il modo più semplice per definire QUANDO comprare Ethereum dal punto di vista tecnico è individuare le fasi di inversione del trend. Ovvero cercare di individuare i segnali che denotano la fine di una tendenza (rialzista o ribassista che sia).

Il passo successivo sarà entrare a mercato e quindi comprare Ethereum (o vendere allo scoperto con i CFD) nel momento in cui sta nascendo la nuova tendenza di mercato.

Attraverso le trendline individuare le tendenze e le loro inversioni può risultare piuttosto semplice come ci mostra il seguente grafico. La linea retta è stata tracciata su un movimento rialzista di Ethereum.

A un certo punto, tuttavia, vediamo il rialzo interrompersi: le candele diventano rosse perché il prezzo di Ethereum si è abbassato, generando un’inversione di tendenza.

Come sfruttare le trendline per acquistare Ethereum

L’inversione di tendenza ha generato un nuovo trend al ribasso da sfruttare con un’operazione di vendita, fino a quando non ci sarà un’interruzione della discesa del prezzo di Ethereum. Quando ciò accade si può chiudere la posizione e incassare i profitti.

Meglio comprare Ethereum oggi o aspettare?

Comprare Ethereum oggi è la scelta più giusta? Senza tergiversare ulteriormente, è possibile offrire una risposta secca e definitiva: sì, è il momento giusto per acquistare ETH.

Dopo aver affrontato un crollo che, in realtà, ha caratterizzato quasi tutte le principali crypto del mercato, c’è stato un vero e proprio rally al rialzo per la valuta digitale in analisi.

Tutte le informazioni, facilmente reperibili sul Web, sembrano confluire verso lo stesso punto di vista: l’utilità della piattaforma Ethereum è innegabile, soprattutto per l’interesse crescente verso gli smart contracts.

Al contempo, l’accesa curiosità che gli investitori hanno mostrato verso la seconda moneta virtuale per capitalizzazione di mercato, ha fatto sì che il valore di ETHER aumentasse in maniera ancora più rapida.

Nell’ultimo anno, secondo le statistiche riportate dagli analisti della Goldman Sachs, Ethereum ha riportato un aumento di valore del +1000% (una percentuale davvero elevata, soprattutto se comparata al +300% ottenuto dai BTC).

Acquistare oggi Ethereum significa, con molta probabilità, accedervi ad un prezzo inferiore rispetto a quanto previsto sul lungo termine: l’ecosistema Ethereum è sempre più utilizzato, ragione che spinge gran parte degli analisti a consigliare un buy, così da sfruttare il potenziale di crescita insito in questa crypto.

Leggi anche: Ethereum Mining: come minare Ethereum

Come e quando comprare Ethereum: opinioni degli esperti

Riprendendo il discorso affrontato poc’anzi, è bene approfondire il parere degli esperti da cui comprendere al meglio quando conviene comprare Ethereum.

Riferendosi sempre a Goldman Sachs, sembra che ETH abbia tutte le carte in regola per superare i Bitcoin: di recente, ha registrato un valore di mercato pari a 500 miliardi di dollari, moltiplicando tre volte il prezzo da cui è partita.

Se si considera che un anno fa la crypto si aggirava attorno ai $180, il traguardo dei $4.000 raggiunto durante la prima parte del 2021 ha premiato coloro che sin da subito, hanno avuto fiducia nella tecnologia avanzata legata all’omonimo progetto Ethereum.

Diversi investitori ritengono che, sulla base delle previsioni, il momento migliore per inserirsi sul mercato sia proprio il 2021.

Grazie alla volontà di democratizzare il settore finanziario e renderlo alla portata di chiunque, ma anche alla presenza degli smart contracts e degli NFT (Non Fungible Tokens) la corsa in salita per ETH sarà difficile da arrestare, rendendo questo il periodo più adatto per acquistare Ethereum.

Comprare Ethereum conviene? Vantaggi e svantaggi

Prima di tirare le somme, è bene sintetizzare quanto detto finora e capire, una volta per tutte, come e quando comprare Ethereum. Per questo motivo, è possibile presentare vantaggi e svantaggi di acquistare ETH, iniziando a valutare le mosse vincenti per far fruttare i propri risparmi grazie ad una crypto così promettente.

Tra i vantaggi di comprare Ethereum s’inseriscono:

  • Utilità del progetto: la piattaforma Ethereum, come già affermato, presenta delle soluzioni innovative e valide nel campo della DeFi, ossia della Finanza Decentralizzata. Per questo motivo, possiede tutte le carte in regola per espandere le proprie funzioni ad un numero di utenti maggiore, incrementando, come conseguenza diretta, il valore di mercato del token in questione;
  • Interesse crescente da parte degli investitori: è innegabile come la curiosità e l’entusiasmo che aleggiano attorno ad Ethereum siano un ulteriore incoraggiamento per Eth di scalare i mercati e proseguire verso movimenti rialzisti ben consolidati;
  • Opportunità di diversificazione: comprare Ethereum significa anche equilibrare il proprio wallet, conferendogli liquidità e puntando ad un asset con cui tentare di ridurre le percentuali di rischio.

Ma quali sono, invece, gli svantaggi di comprare Ethereum?

  • Volatilità giornaliera: sebbene si tratti di una costante nel mercato criptovalutario, è pur sempre un rischio su cui ponderare. Le frequenti e brusche oscillazioni di prezzo potrebbero mettere in difficoltà investitori alle prime armi;
  • Successo momentaneo: le probabilità che il progetto su cui si regge la fama della crypto ETH sia solo un successo momentaneo sono davvero basse, ma è pur sempre una questione da non sottovalutare. In un mercato sempre più competitivo ed instabile, è realmente complicato avere la totale sicurezza che una crypto domini il mercato per un lungo periodo.

I vantaggi sono, in realtà, in netta predominanza rispetto agli svantaggi: per incrementare le tue chances di profitto, si ribadisce che la soluzione migliore è fare trading CFD, così da avere l’occasione di speculazioni al ribasso.

Considerazioni finali

Alla domanda “come e quando comprare Ethereum” sono state fornite diverse direttive di cui approfittare, seguendo semplicemente la propria attitudine e valutando le opzioni più adatte alle risorse economiche di ciascun investitore.

Ciò che è emerso è che il trading online CFD è la soluzione migliore per acquistare Ethereum, approfittando anche di movimenti negativi per speculare al ribasso.

Ora come ora, la crypto sta vivendo un periodo estremamente positivo, così come affermano anche le previsioni su Ethereum degli esperti, secondo le quali comprare Ethereum 2021 potrebbe rivelarsi una scelta realmente remunerativa.

FAQ Come e Quando comprare Ethereum

  • Come comprare Ethereum?
    Le soluzioni per comprare Ethereum sono davvero molteplici, soprattutto se si considerano anche quelle più affascinanti, come quella relativa al mining ETH. Per i meno esperti, si sottolineano soprattutto opportunità per acquistare Ethereum legate all’uso di un exchange o delle piattaforme online.
  • Dove comprare Ethereum per non pagare commissioni?
    La scelta più adatta ricade sul trading online CFD, in quanto offre condizioni di investimento davvero accessibili. Comprando Ethereum sulle migliori piattaforme di trading, non si andrà incontro a commissioni, se non ad un piccolo spread.
  • Quando comprare Ethereum?
    Comprare Ethereum oggi potrebbe rivelarsi una scelta conveniente, soprattutto se ci si affida a delle valide previsioni ETH. Sembra che sia un investimento altamente appetibile da considerare nel 2021, sia sul breve che sul lungo termine.

Il mondo delle Criptovalute è molto complesso, qui su Ethereum-news.it ci impegnamo per offrirti contenuti comprensibili e aggiornati così da aiutarti a capire ciò che accade nell'ecosistema ETH in maniera semplice ed efficace.

DELLA STESSA GATEGORIA

© 2021 Progetto Castero | Tutti i diritti riservati

Il 67% degli investitori perde i propri soldi, considera se puoi permetterti questo rischio