Se hai aperto questo articolo, probabilmente è perché sei interessato a capire come comprare e vendere Ethereum. Ebbene, sei nel posto giusto qui su Ethereum News, l’unico sito in Italia interamente dedicato alle notizie su Ethereum e a consigli su come usarlo per investire.

Permettici subito di condividere qualche buona notizia: comprare e vendere Ethereum è facile e gratuito. Non dovrai infatti pagare commissioni e potrai concludere l’operazione senza uscire di casa, in pochi minuti.

Tutto quello che ti servirà fare è infatti:

  • Aprire un conto presso un broker abilitato
  • Effettuare un versamento di denaro con lo strumento di pagamento che preferisci
  • Impartire alla piattaforma l’ordine di acquisto e/o di vendita

Le buone notizie non sono finite qui. Se infatti vuoi guadagnare con Ethereum non devi nemmeno procedere all’acquisto diretto della criptovaluta: ti basterà utilizzare uno dei migliori broker CFD.

In ogni caso, non affrettiamo troppo le conclusioni a cui arriveremo in questa guida, che ti permetterà di comprendere:

  • Cosa ti serve per comprare e vendere Ethereum
  • Come investire su Ethereum in sicurezza
  • Perché investire in Ethereum conviene
  • Che differenza c’è tra il trading di Ethereum con i broker CFD e l’acquisto su exchange.

Se vuoi saperne di più non ti rimane dunque che pazientare un po’ e leggere le prossime righe, e se hai fretta di iniziare a investire leggi anche la nostra guida su quando comprare Ethereum. Buona lettura!

Comprare e vendere Ethereum su piattaforme online

Come nostra abitudine, entriamo subito nel vivo del nostro approfondimento condividendo con te e con tutti i nostri lettori il fatto che comprare e vendere Ethereum su piattaforme online è estremamente facile e privo di commissioni o spese nascoste.

Tutto quello che dovrai fare è infatti scegliere una delle migliori piattaforme online per le criptovalute come Ethereum, registrarti, effettuare un primo deposito e impartire l’ordine di acquisto al broker che sceglierai di utilizzare.

A nostro giudizio, le migliori piattaforme per comprare e vendere Ethereum online sono due. Conosciamole meglio!

eToro

eToro è uno dei pochi broker al mondo a non aver bisogno di presentazioni. Si tratta infatti del leader mondiale del social e del copytrading, e di una piattaforma molto semplice e immediata da usare per i tuoi investimenti.

Se vuoi comprare e vendere Ethereum con eToro tutto quello che dovrai fare è:

  • Avviare la procedura di registrazione con eToro: è semplice e ti richiederà solo pochi minuti del tuo tempo
  • Al termine, accedere al tuo account usando le credenziali che hai usato in fase di registrazione e recarti nella sezione dei Depositi/Prelievi per effettuare un primo versamento
  • Andare nella sezione dei Mercati e scegliere Ethereum tra gli asset da acquistare
  • Inserire l’importo che vuoi investire in Ethereum, eventuali opzioni di personalizzazione dell’operazione, e confermarla.

In pochi secondi gli ETH che avrai scelto di acquistare verranno valorizzati all’interno del tuo portafoglio. Comodo, no?

IQ Option

Una ottima alternativa a eToro è certamente rappresentata da IQ Option, uno dei broker più semplici e innovativi da utilizzare.

La procedura per comprare Ethereum con IQ Option è molto simile a quella di eToro:

  • Registrati sul sito ufficiale IQ Option inserendo tutti i dati che ti vengono richiesti
  • Accedi al tuo account usando le credenziali impostate in fase di registrazione ed effettua il primo versamento
  • Scegli Ethereum tra gli asset disponibili e indica al broker quanta criptovaluta vuoi acquistare.

Ti ricordiamo che sia con eToro che con IQ Option potrai aprire un conto gratuitamente, e che potrai utilizzare entrambe le piattaforme in modalità demo. In questo modo potrai comprendere in che modo funzionano le piattaforme senza rischiare il tuo denaro reale, e passare poi al trading vero e proprio una volta che ti sentirai più sicuro.

Investire in Ethereum in sicurezza: è possibile?

Molte persone scelgono di non investire in Ethereum perché credono che comprare e vendere criptovaluta non sia un’operazione sicura. Ma è così?

La prima cosa che dobbiamo fare è capire che cosa intendiamo con investimento sicuro. E, per questo motivo, non possiamo non iniziare con il rammentare che l’investimento in criptovalute è un investimento a rischio moderato o elevato, considerato che stiamo parlando di una classe di attività relativamente nuova, tendenzialmente molto volatile.

Certo, questo non significa che tali caratteristiche debbano necessariamente tenerti alla lontana dall’investimento criptovalutario. Anzi, per moltissime persone sono proprio queste caratteristiche ad aver suscitato l’attenzione e l’interesse, considerato che in virtù delle forti oscillazioni di valori a cui sono solitamente soggette le criptovalute, alcuni investitori hanno ottenuto rendimenti particolarmente significativi dai propri investimenti.

Piuttosto, quello che vogliamo fare è ricordarti di investire in criptovalute con la massima cautela, destinando a questa asset class solamente una piccola parte del tuo portafoglio. D’altronde, come potrai ben scoprire aprendo un conto con eToro e IQ Option, potrai iniziare ad operare in criptovalute a partire da sole poche decine di euro!

Per quanto riguarda invece la sicurezza legale e informatica, potrai facilmente metterti al riparo da ogni potenziale rischio comprando e vendendo Ethereum solo ed esclusivamente con operatori regolamentati e riconosciuti dalla Consob come, tra quelli citati, eToro e IQ Option.

Come comprare e vendere Ethereum in giornata

Quando parliamo di comprare e vendere Ethereum, le alternative che hai a disposizione sono principalmente due:

  • utilizzare un broker CFD come eToro o IQ Option
  • utilizzare un exchange come Coinbase o Binance.

Ma quali sono le differenze?

Per apprezzarlo, iniziamo con il ricordare che il miglior modo per comprare e vendere Ethereum in giornata e, dunque, cercare di guadagnare sulle oscillazioni dei prezzi di ETH anche di brevissimo termine, il percorso migliore è quello di investire in CFD.

Di contro, se la tua intenzione è quella di acquistare Ethereum per tenerli nel tuo portafoglio per tanto tempo e, magari, utilizzarli per successive operazioni di impiego o di conversione in altre criptovalute, potresti cercare di valutare l’utilizzo degli exchange, anche se – come vedremo – difficilmente questa scelta può essere considerata la più proficua. Ma perché?

Andiamo con ordine.

I CFD (contratti per differenza) sono particolari strumenti derivati il cui prezzo replica quello dell’asset sottostante a cui fanno riferimento.

Dunque, investire con un CFD su Ethereum significa acquistare e vendere un prodotto il cui prezzo sarà collegato a quello della criptovaluta.

Ma perché dovresti preferire l’investimento con un CFD Ethereum, piuttosto che comprare e vendere direttamente la stessa criptovaluta?

I motivi sono numerosi.

  • In primo luogo, è molto più semplice e rapido: usando uno dei migliori broker CFD che abbiamo scelto di condividere con te in questo approfondimento, l’intera transazione di compravendita di un CFD Ethereum potrà essere effettuata in pochissimi istanti.
  • In secondo luogo, ti invitiamo a considerare il fatto che è gratis. I broker CFD non percepiscono infatti alcuna commissione dall’attività di apertura e di chiusura della posizione, né è necessario fronteggiare i costi per la titolarità di un wallet o di altro strumento che possa permetterti di conservare in sicurezza gli ETH acquistati.
  • A tal proposito, ti ricordiamo altresì che esistono dei concreti valori aggiunti in termini di protezione e tutela: non essendo in possesso di alcuna criptovaluta, non dovrai certo temere che qualcuno te la sottragga fraudolentemente.
  • Infine, ti invitiamo a considerare il fatto che attraverso i CFD su Ethereum potrai investire in entrambe le direzioni di mercato: potrai pertanto aprire una posizione “long” se ritieni che il prezzo di Ethereum sia destinato a crescere, o aprire una posizione “short” se invece ritieni che il prezzo di Ethereum sia destinato a diminuire. Il tutto, con identica facilità, flessibilità e immediatezza.
  • Tieni anche conto che alcuni broker CFD, come eToro, non solo ti permetteranno di comprare e vendere CFD su Ethereum, sfruttando in questo modo gli strumenti derivati per investire in criptovalute, quanto anche comprare e vendere direttamente la valuta digitale, ampliando così le opportunità di impiego.

Comprare e vendere Ethereum su exchange

Come abbiamo anticipato qualche riga fa, la principale alternativa per comprare e vendere Ethereum è quella di usare un exchange. Ma che cos’è?

L’exchange è una “borsa” non regolamentata in cui è possibile scambiare delle criptovalute e, in alcuni casi, criptovalute con denaro fiat (come l’euro o il dollaro).

Il meccanismo di utilizzo degli exchange come Coinbase e Binance è leggermente più complicato di quello dell’uso di un broker CFD e, anche per questo motivo, è in grado di scoraggiare una buona parte degli utenti dal portare a termine la procedura di acquisto della valuta digitale.

In ogni caso, cerchiamo di capire come funziona, e quali sono i passi che ti permetteranno di comprare e vendere Ethereum su exchange.

Abbiamo schematizzato quello che devi fare in queste righe:

  1. apri un account gratis su uno degli exchange presenti sul mercato italiano, come Coinbase
  2. una volta terminata la registrazione, effettua un versamento del denaro fiat (ad esempio, l’euro) che intendi utilizzare per l’acquisto degli ETH
  3. scegli quanta criptovaluta vuoi comprare
  4. attendi che l’exchange effettui l’operazione
  5. la criptovaluta acquistata sarà valorizzata nel wallet che ti verrà aperto automaticamente sull’exchange
  6. a quel punto potrai scegliere di mantenere la valuta digitale sul wallet online, oppure trasferirla in un luogo più sicuro
  7. quando riterrai conveniente vendere Ethereum o convertirlo in un’altra criptovaluta (ad esempio, Bitcoin), dovrai nuovamente accedere alla piattaforma e effettuare una nuova operazione.

Le cose, a volte, non sono così lineari, perché non tutti gli exchange consentono la conversione fiat/altcoin. Ma cosa significa?

Sintetizzando il tema, significa che una buona parte delle piattaforme di scambio opera usando Bitcoin come valuta digitale di riferimento per ogni transazione. Non c’è dunque da stupirsi che, per acquistare Ethereum, tu possa essere costretto a effettuare una doppia conversione da euro a Bitcoin, e da Bitcoin a Ethereum.

Ora, considerato che ogni operazione di cambio ha un costo, dovresti ben immaginare per quale motivo utilizzare gli exchange per i propri investimenti in criptovaluta sia poco conveniente, eccezion fatta per il caso in cui tu desideri comprare Ethereum per tenere la criptovaluta da parte, e utilizzarla per altre operazioni.

Molto meglio, invece, utilizzare il servizio di un broker CFD come eToro o IQ Option, che ti consentiranno di investire in Ethereum senza commissioni e con la massima praticità!

Conviene comprare e vendere Ethereum su Exchange?

Nella maggior parte dei casi, no. Abbiamo infatti esaminato quali siano le principali caratteristiche degli exchange nelle scorse righe, e ci siamo soffermati sul confronto tra l’uso degli exchange e quello dei broker CFD.

Abbiamo dunque concluso che questi ultimi sono certamente da consigliare per:

  • economicità: le opinioni su Ethereum di molti utenti confermano che il trading tramite CFD non prevede alcuna commissione, perché la remunerazione del broker è rappresentata dallo spread tra i prezzi di acquisto e di vendita. Non pagherai dunque alcun costo di apertura e di chiusura della posizione
  • semplicità: fare trading di Ethereum con i CFD è molto facile, considerato che saranno sufficienti pochi step e un unico passaggio per realizzare la tua operazione di investimento
  • flessibilità: con il trading di CFD su Ethereum potrai prendere posizione rialzista o ribassista sulla criptovaluta con identica immediatezza, riuscendo in tal modo a portare avanti la tua strategia nel mondo più essenziale e intuitivo.

Leggi anche: Ethereum vs Bitcoin: pro e contro delle cripto che stanno cambiando il mondo

Migliori exchange disponibili per il trading di Ethereum

È oggi possibile fare trading di Ethereum con un elevato numero di exchange abilitati alle negoziazioni di questa criptovaluta. Da Binance a Coinbase, da Bittrex a Bitstamp, passando per Kraken e CEX.IO, non avrai certamente grande difficoltà nel trovare le migliori piattaforme per poter comprare e vendere la tua criptovaluta preferita.

Naturalmente, il nostro consiglio è quello di consultare attentamente quali siano le condizioni di trading di Ethereum, soffermandoti in particolar modo su:

  • praticità di trading, valutando se sia possibile effettuare una conversione diretta tra valuta fiat e Ethereum, o occorra passare attraverso Bitcoin;
  • costi e altre condizioni economiche sottostanti la possibilità di acquistare una criptovaluta come Ethereum.

È più sicuro un wallet hardware?

Qualche paragrafo fa ci siamo occupati di accennare al fatto che esistono diversi modi per poter riporre le tue criptovalute dopo l’acquisto in un exchange. Puoi ad esempio lasciare le tue criptovalute in un wallet online, come quelli che sono forniti dagli stessi exchange, oppure puoi riporli in un wallet sul tuo pc, con un software connesso alla rete.

Il modo più sicuro per conservare Ethereum è tuttavia quello di utilizzare un wallet hardware, generalmente disponibile sotto forma di una chiavetta USB: si tratta di un metodo di archiviazione cold, freddo, considerato che rimarrà costantemente offline e, dunque, ti permetterà di tenere al riparo la tua criptovaluta da potenziali attacchi hacker esterni.

Naturalmente, il possesso di un wallet hardware comporta qualche svantaggio che non potrai che tenere conto:

  • costi: il wallet hardware ha un costo di circa 50-200 euro a seconda del modello. Un piccolo investimento che ti permetterà di ottenere in cambio una maggiore protezione sulle tue valute, ma che coloro che hanno mini-investimenti in valute digitali potrebbero comunque non voler affrontare;
  • complessità di utilizzo: anche se i moderni wallet hardware sono relativamente semplici da usare, il trasferimento nei loro confronti potrebbe essere abbastanza ostico per chi non ha esperienza nel settore;
  • conservazione: dovrai comunque riporre il wallet hardware all’interno di un luogo sicuro e riservato. Se l’ammontare delle tue criptovalute è di particolare rilievo, potrai valutare la possibilità di riporre il wallet in una cassetta di sicurezza (con ulteriore aggravio di costi).

Comprare e vendere Ethereum oggi conviene?

Molte persone si domandano se, anche alla luce delle ultime evoluzioni dei prezzi delle criptovalute, comprare e vendere Ethereum oggi sia conveniente.

La risposta è naturalmente positiva, a patto di fare i conti con la propria strategia di investimento finanziario.

Dalle scorse righe dovresti infatti aver compreso che grazie al trading di CFD è possibile partecipare al business delle criptovalute qualsiasi sia la direzione assunta dal mercato. In altri termini, dovresti aver apprezzato che è oggi possibile guadagnare con Ethereum qualsiasi sia la direzione assunta dai prezzi di ETH: l’importante è prevedere correttamente la loro evoluzione!

Proprio per questo motivo non esiste un momento migliore degli altri per investire in criptovalute. Esistono invece strategie più appropriate, e strategie meno appropriate.

Per scoprirle ti invitiamo a continuare a seguire il nostro sito: continueremo ad occuparci di fornire spunti e indicazioni su un investimento in criptovalute sempre più conveniente e consapevole!

Per finire non perdere anche la nostra guida: Ethereum: investire o no?

Il mondo delle Criptovalute è molto complesso, qui su Ethereum-news.it ci impegnamo per offrirti contenuti comprensibili e aggiornati così da aiutarti a capire ciò che accade nell'ecosistema ETH in maniera semplice ed efficace.

DELLA STESSA GATEGORIA

© 2021 Progetto Castero | Tutti i diritti riservati

Il 67% degli investitori perde i propri soldi, considera se puoi permetterti questo rischio